Home / News / AIDAA: In dieci anni uccisi 500.000 gatti neri in Italia

AIDAA: In dieci anni uccisi 500.000 gatti neri in Italia

Situazione va migliorando, ma ancora a rischio

(DIRE) Roma, 17 nov. – In dieci anni sono stati uccisi 500.000 gatti neri in Italia. Oggi, in occasione del ‘Gatto nero day’ che giunge alla sua decima edizione, Aidaa- Associazione italiana difesa animali e ambiente, promotrice anche della giornata, dà i numeri delle segnalazioni raccolte, arrivate e gestite in questi dieci anni di attività’ a tutela dei gatti neri. “Nel periodo compreso tra gennaio 2005 e ottobre 2014 in Italia sono scomparsi (uccisi) circa mezzo milione di gatti neri, circa 40.000 per la celebrazione dei riti esoterici- segnala l’associazione ambientalista- oltre 300.000 per la realizzazione di pellicce, colli di pelliccia ed interni di guanti e interni di giubbotti (vietati dalla legge ma ancora largamente diffusi), gli altri uccisi per scaramanzia, e almeno 15.000 per essere mangiati”. Una vera e propria “strage che trae origini dal Medioevo e che si è trasformata in superstizione, ma anche in un business come nel caso dei gatti allevati ed uccisi per acconciare il loro pelo- commenta Lorenzo Croce presidente di Aidaa- ma la situazione anche grazie al nostro piccolo contributo va migliorando. Infatti da dieci anni a questa parte si sono ridotte tantissimo le segnalazioni di riti con gatti neri come oggetto del sacrificio e stanno sempre più diminuendo le sparizioni, anche se la situazione rimane ancora a elevato rischio”

admin

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

FROSINONE – cerca URGENTEMENTE uno stallo – AIUTATECI!!!!!!!!!!!!!!

Simil bretoncina in strada ha partorito 5 cuccioli. Lei è giovanissima, questo ...