Home / News / TEST ANIMALI, LAV CON ECEAE CONTRO TEST BOTOX, 90MILA UCCISI PER COMBATTERE RUGHE

TEST ANIMALI, LAV CON ECEAE CONTRO TEST BOTOX, 90MILA UCCISI PER COMBATTERE RUGHE

La Coalizione Europea Contro la Vivisezione- Eceae- di cui la Lav e’ rappresentante per l’Italia, a fine luglio ha lanciato una settimana di iniziative in Europa, dove le organizzazioni di Francia, Germania, Repubblica Ceca, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Inghilterra e Italia sono unite per rendere noti gli orrori che si nascondono dietro a questo business che miete milioni di vittime e inganna i consumatori.

Tale tossina, infatti, viene messa sul mercato tramite un test, noto come LD50, obsoleto e gravemente impreciso, durante il quale i topi muoiono dopo lente agonie e spasmodiche convulsioni, in seguito alle iniezione di alti dosaggi del principio cosmetico, che paralizza lentamente il sistema respiratorio e porta alla morte dopo ore di progressivo soffocamento. Da 4 anni si susseguono continue proteste contro le multinazionali del botox. Il botox, componente diffuso in molti prodotti per combattere rughe e segni della pelle, continua a essere testato nonostante nell’Unione Europea viga una Direttiva che dal 2013 vieta totalmente ogni forma di sperimentazione sugli animali per fini cosmetici. Compagnie farmaceutiche come la tedesca Merz, l’inglese Ipsen e la giapponese Eisai (con numerose filiali nel mondo e una anche in Italia http://www.eisai.com/contact/worldwide/index.html#eu), uccidono migliaia di animali ogni anno, scavalcando il vincolo legislativo, per il fatto che tale tossina viene iniettata e non spalmata sulla pelle, come previsto per i cosmetici.

 

admin

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Check Also

FROSINONE – cerca URGENTEMENTE uno stallo – AIUTATECI!!!!!!!!!!!!!!

Simil bretoncina in strada ha partorito 5 cuccioli. Lei è giovanissima, questo ...